lunedì 1 aprile 2013

Credo di avere un problema con le ossessioni, di qualsiasi tipo. Le mie cellule si avvinghiano ad ogni idea o molecola capaci di provocare uno stato di alterazione dalla quiete. Il corpo umano, in generale, me lo figuro così: un insieme di palline più o meno grosse, più o meno colorate, come quei giochi per bambini a fianco delle piste di go kart. A volte penso di essere più saggio e intelligente del giorno prima. Deve essere questa la vecchiaia: il lento morire delle cellule che non ti fa percepire di essere cambiato in peggio.
Ho sempre avuto una pessima conoscenza della biologia.